È la stagione dei fattori scatenanti

Non è sempre la stagione più felice di tutte quando si hanno eczemi e allergie. In molte parti degli Stati Uniti, l’aria è più secca ora, e la bassa umidità innesca la pelle per le esplosioni.

Fare fagotto per l’attività all’aperto e tornare in case surriscaldate può significare innescare un ciclo di sudorazione, prurito, graffi e irritazione. I rapidi cambiamenti di temperatura contribuiscono anche alla pelle secca e screpolata.

E non è tutto. Oltre a mandare fuori il fumo che scatena l’asma e le ondate di aria calda che scorticano la pelle, quell’invitante camino o l’accogliente stufa a legna probabilmente ospitano la polvere. Il mucchio di foglie in cui tuo figlio vuole giocare è probabilmente pieno di muffe e funghi. E, mentre un maglione di lana può sembrare un abbigliamento appropriato, può lasciarvi con un’eruzione cutanea pruriginosa.

Abbiamo chiesto all’allergologo e immunologo Thamiris V. Palacios-Kibler, DO, che è in pratica privata presso l’Asthma and Allergy Clinic a Portsmouth, Virginia, per alcuni suggerimenti per aiutare a mantenere la pelle calma.

Passa alla vostra routine di cura della pelle.

Idratare! Idratare! Moisturize! Usa una crema o un unguento denso, a base di olio, invece di una lozione a base di acqua. Più olio ha un prodotto, meglio previene la perdita di umidità. Anche il metodo “soak-and-seal” è un buon modo per combattere la pelle secca.

Ricorda che l’aria secca è il tuo nemico.

Adoriamo avere il riscaldamento o il camino acceso per il calore, ma la nostra pelle e le nostre allergie non sempre apprezzano l’aria secca e fumosa. Aggiungete umidità all’aria con un umidificatore e tenetevi lontani dalle fonti di calore diretto e dal fumo.

Per quanto sia allettante, evitate docce lunghe e calde.

Spendere troppo tempo in una doccia calda può privare la pelle degli oli naturali. Invece, opta per docce e bagni più brevi e tiepidi. Salta i saponi aggressivi con fragranze e usa invece un detergente delicato.

Stai attento ai tessuti quando ti infagotti.

Tenete la lana, che può scatenare il prurito nelle persone con eczema, e i vestiti sintetici lontano dal contatto diretto con la pelle. Considera di indossare strati larghi che puoi togliere man mano che ti scaldi. Per i vestiti che entrano in contatto diretto con la pelle, scegliete tessuti naturali che hanno meno probabilità di irritare, come il cotone, la seta o il cashmere.

Non rimandate la chiamata al vostro medico.

Se la tua routine di cura della pelle non funziona, consulta il tuo dermatologo prima che il tuo eczema vada fuori controllo. Possono prescriverti prodotti topici e farmaci che ti aiuteranno a fermare il prurito e permetteranno alla pelle di guarire.

La tua donazione a NEA aiuta a sostenere la nostra comunità di guerrieri dell’eczema con borse di studio, ricerca pediatrica, materiale educativo e molto altro. Ispirato? Donate a NEA oggi stesso!

Fate attenzione a questi pericoli delle vacanze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.