Donne e digiuno: Does Fasting Affect Your Cycle?

Molte giovani donne hanno paura di digiunare perché sono preoccupate che il digiuno sia problematico per i loro cicli. Le signore si preoccupano che è potenziale interruzione nei loro cicli può causare loro di diventare infertile o creare grande difficoltà per loro diventare incinta lungo la strada. Questo spaventa molte giovani donne lontane dal digiuno. Ma la verità è che è più probabile che il digiuno regoli il tuo ciclo e riduca drasticamente i sintomi della sindrome premestruale (PMS)!

Come molte delle donne con cui ho lavorato, all’inizio avevo paura di digiunare senza sapere come avrebbe influenzato la mia fertilità. Avevo 27 anni ed ero un disastro metabolico. Mi è stata diagnosticata la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) quando avevo solo 14 anni. Allora i medici mi dissero di non preoccuparmi e che “ne sarei uscita”. Beh, non ne sono uscita. Col tempo è peggiorato. Ed ero pietrificata dall’idea di ridurre ancora di più le mie possibilità di rimanere incinta.

Come scienziata, mi affido sempre a dati di buona qualità per guidare le mie scelte, ma non c’erano ricerche solide sul digiuno e la fertilità. Così, ho indossato il mio cappello da scienziato e ho deciso di pensare alle cose da una prospettiva più pratica ed evolutiva. La prima cosa a cui ho pensato è stata la colazione. Non nel senso di “rompere il digiuno”, ma nel senso tradizionale di “ti devi svegliare e mangiare immediatamente” che abbiamo adottato nel mondo occidentale.

Non ho potuto fare a meno di ridere delle immagini divertenti che mi spuntavano in testa mentre la mia mente iniziava a fare questa passeggiata evolutiva attraverso la storia dell’uomo. Le donne delle caverne non si svegliavano e andavano nei loro frigoriferi e tiravano fuori una dozzina di uova, né andavano nei loro armadietti e tiravano fuori una scatola di cereali. Dovevamo cacciare e raccogliere.

E se il tempo faceva schifo? Ironicamente, stavo pensando a questo in un giorno molto freddo e nevoso di gennaio. Cosa diavolo avremmo cacciato e raccolto in questa giornata a Toronto? Corteccia? Non c’era vita vegetale vitale da consumare e quasi tutti gli animali erano in letargo. No, avremmo dovuto digiunare fino a quando ci fosse stato cibo da mangiare, il che sarebbe potuto durare mesi.

Alla fine della giornata ho concluso due cose. Primo, le donne ovviamente hanno digiunato per secoli e non hanno avuto problemi a riprodursi, altrimenti io non sarei qui, e nemmeno tu. Secondo, cosa avevo da perdere? Se conosci la mia storia, sai che ero un disastro metabolico.

A parte la PCOS, avevo una malattia del fegato grasso e il diabete di tipo 2. Avevo anche questo dannato aumento di peso che continuava ad accumularsi più velocemente ogni anno che passava. La mia salute stava andando giù per il cesso davanti ai miei occhi, nonostante facessi tutto ciò che i miei medici e il mio dietologo raccomandavano. Al ritmo con cui la mia salute si stava deteriorando, sarei stata invalida a 35 anni e morta a 40 anni. Non avevo niente da perdere.

In sei mesi di digiuno intermittente tutto ciò che riguardava “quel periodo del mese” cambiò completamente per me, e in meglio! Per la prima volta nella mia vita, ho iniziato ad avere periodi regolari ogni 28 giorni, come un orologio, senza dover prendere anticoncezionali o farmaci per farlo accadere. È stato incredibile!

Oltre al mio ciclo regolare, ho smesso di soffrire della sindrome premestruale (PMS). Questo è stato un maledetto miracolo, se mai ce n’è stato uno. Alcuni giorni prima del ciclo, evitavo fidanzati, amici e familiari in questo periodo perché mi sentivo così psicotica e piangevo per qualsiasi cosa. Avresti pensato che fossi rimasta intrappolata in una stanza a guardare The Notebook e ad ascoltare Adele a ripetizione.

Lo sconvolgimento emotivo che arriva con la PMS è una cosa, ma i dolori fisici sono un’altra. I forti dolori alla schiena e i quasi debilitanti crampi alla pancia sono semplicemente brutali e sconvolgono totalmente la nostra vita quotidiana per un’intera settimana, tutto è andato via. Ho iniziato ad avere periodi senza dolore che duravano da 2-3 giorni con molto meno gonfiore.

Anche il mio appetito è cambiato in meglio! Ho smesso di desiderare tutti quei cibi dolci e salati che avevo una volta. Ho iniziato a essere in grado di seguire il mio stile di vita a basso contenuto di carboidrati durante il mio periodo con poco sforzo. Alla fine, anche il digiuno è diventato senza sforzo!

Ma nessuno di questi cambiamenti è arrivato di notte. E come la maggior parte delle cose nella vita, è peggiorato prima di migliorare. All’inizio ho pensato “forse sono solo io”, ma dopo aver assistito migliaia di donne in tutto questo, ci sono alcune tendenze ben definite che hanno iniziato ad apparire quando le donne iniziano a digiunare.

Il Tread – La frequenza del tuo ciclo

Per i primi due mesi di digiuno la maggior parte delle donne riferisce cicli mestruali più tardivi del solito. Questo le spaventa molto e le fa pensare che o sono incinte, il che non è sempre desiderato, o pensano che il digiuno stia distruggendo le loro parti intime e che moriranno. Ho avuto più pazienti iperventilati per questo che per qualsiasi altra cosa nei sette anni in cui abbiamo condotto il programma IDM. E io ero una di loro.

Nel mio caso sapevo di non essere incinta, a meno che l’immacolata concezione sia davvero una cosa, ma ero preoccupata di aver distrutto anche le mie parti intime e di aver distrutto le mie possibilità di diventare mamma. Ho passato un giorno a piangere come una pazza dopo che il mio ciclo era 9 giorni più tardi del solito.

Per fortuna, ho avuto il vantaggio di capire la scienza un po’ meglio di molti. C’erano così tanti cambiamenti in corso nel mio corpo. Avevo virtualmente cancellato la mia malattia del fegato grasso nel corso della notte, e stavo perdendo così tanto peso! Tutto il mio corpo era completamente fuori dall’omeostasi e stava lottando per trovare la sua nuova “normalità”. Sono stata in grado di continuare con il mio regime di digiuno di 42 ore due volte il lunedì e il mercoledì e un digiuno di 24 ore il venerdì di ogni settimana.

Con mia sorpresa, il terzo periodo che ho avuto dopo aver iniziato la mia routine di digiuno intermittente è avvenuto esattamente 28 giorni dopo il mio secondo periodo. La stessa cosa è successa anche al quarto, quinto e sesto mese. Da allora, il mio ciclo è sempre stato puntuale.

Quasi tutte le donne con cui ho lavorato hanno vissuto il mio stesso viaggio. Alcune non notano molto l’irregolarità all’inizio perché i loro cicli sono stati così irregolari per così tanto tempo. In ogni caso, è intorno al terzo e quarto mese che le cose iniziano a regolarsi in termini di tempistica, sia che tu abbia avuto periodi estremamente o solo leggermente irregolari in passato. Anche le donne che non hanno avuto periodi per quasi due anni iniziano a sperimentare cicli normali entro i primi sei mesi di digiuno – è incredibile!

La tendenza – I sintomi della sindrome premestruale

La buona notizia è che questi sintomi non peggiorano prima di migliorare nonostante tutti i cambiamenti ormonali che avvengono nel tuo corpo quando inizi il digiuno. Abbiamo ancora i crampi, il gonfiore, le voglie e l’irritabilità che abbiamo sempre avuto nella stessa misura per i primi due mesi del nostro viaggio a digiuno.

Spesso, incoraggio le donne a digiunare di grasso piuttosto che digiunare veramente durante questa settimana del mese. Gran parte del digiuno è la mente sulla materia. Se il tuo corpo lavora contro di te rendendoti difficile il digiuno, è difficile che tu riesca a farlo. Questo incasina molto le persone perché pensano che dovrebbero essere in grado di digiunare TUTTO IL TEMPO – ma non è così! Molto spesso le persone rinunciano completamente al digiuno perché si sentono come se avessero “fallito” quando provano a digiunare in momenti inappropriati.

Ferma la follia immediatamente! Non digiunare quando il tuo corpo o la tua vita non collaborano. Fai del tuo meglio per digiunare o attieniti invece a un approccio a basso contenuto di auto e grassi sani per i primi mesi.

Le cose iniziano davvero a migliorare intorno al terzo mese. Durante questo periodo, troverete che la maggior parte degli effetti collaterali fisici ed emotivi della PMS iniziano a diminuire notevolmente. Le donne riferiscono che il loro appetito è ancora forte, ma le voglie di carboidrati malsani e trasformati sono diminuite significativamente. Incoraggio ancora il digiuno di grassi durante questo periodo.

La magia sembra accadere al sesto mese! Gli effetti collaterali della sindrome premestruale sono un lontano ricordo e ti senti in controllo della tua dieta. Questo è il momento in cui suggerisco alle donne di iniziare a digiunare attivamente durante il loro periodo. Ciò che è ancora meglio è che iniziano a notare la perdita di peso durante i loro periodi piuttosto che l’aumento di peso! E per aggiungere a tutta la bontà, le donne spesso riferiscono che i giorni da uno a sette del loro ciclo sono i giorni più facili per loro per digiunare ogni mese! Noi ridiamo sempre su quanto questo suoni pazzesco, perché i nostri periodi sono sempre stati una frenesia di mangiare cibo spazzatura e un incubo di aumento di peso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.